MI SPECCHIAVO IN TE

 

Mi specchiavo in te

e nella cornice del tuo sguardo

la mia anima acquistava

una pienezza scintillante

diveniva un torrente di primavera

vivace di neve disgelata 

che fluiva la sua fresca acqua

verso un mare di felicitÓ.

 

Nell'attesa di udire la tua voce

sentivo dentro una foresta

pronta a sciamare

come all'arrivo del vento

le sue chiome al cielo

a liberare versi di gioia

mai uditi prima di uccelli

a far nascere un incanto

di fiori profumati.

 

E quando invece

priva del tuo sguardo

la mia anima

si sentiva annegare

in un pozzo profondo

buio di notte

speravo che almeno

in quello specchio nero

potesse riflettersi

il sogno fugace

lunare

del tuo passaggio.

11 febbraio 2013

HOME PAGE   LATRATI