"L A T R A T I"

(alcune poesie tratte dalla mia opera omonima: clicca sui titoli per leggerle)

 

 



 

 


Ritorni alla casa del padre

Desy

Lo stupido innamorato

Un Natale davvero luminoso

Una spia

Quanto tempo che hai!

Ma poi

Passaggi

Bravo!

Bisogna sognare

Alla sera ci attendomo le stelle

A Patrick Sondenheimer

Anche per te Gabriel

Che cosa strana

E' sempre Natale a casa mia

Prendo il buono

Natale a San Bernardino Verbano

Coscienza del creato

Coco

Buon comple...anna  

La felicità

Carolina Kostner

"Sulla quale"

Vado in pensione

Cento anni fa!

Mangio e bevo il sole

Mi specchiavo in te

Melo Maya è Natale

In villa TeTo

Scatole cinesi

Oltre

U pais miy ... e ke kazz!

Due spermatozoi privilegiati

Che Natale speciale!

Non

Ho attraversato poi

Mi inchino all'autunno

Due palloncini

Un altro big bang

Album di matrimonio

La mia ultima consegna

Tra qualche giorno

Il posto davvero felice

Sera ultima di primavera

Non coglierò mai

"Margareta" nel prato

Natale passato presente

Magia del cielo

Esercitazione

Infine sono cadute

Sophie non lo sa

Non fatemi il funerale

Pianto antico nuovo

Ritorno all'assoluto

Per me

Profumo di paglia

Ci sono amori

Le nostre mamme

Preghiera laica

Ci sarà un albero

Tramonto su Torre Vado

Il quarto Re Magio

Anticipi di primavera

L'incompiuta

Se sapessi l'ora

Canterò questo amore

Sorrisi

Se serberò memoria

Oggi dentro me

Sei ancora bella amore!

Chi conosce una parola?

Iato

Uscivano al mattino

Notte di San Lorenzo

Spunta ovunque la luna

Sullo scalone di casa

Non è mai solo

Quel giorno dolce di aprile

Ora che

Alla stazione

Preghiera estemporanea

Pioveva stasera

Un amore segreto

Non ci sarò

Tra i fiori d'autunno

Don don don

Avere qualcuno che t'aspetta!

Finalmente il suo volto

Avrò detto tutto?

Sguardi

Amo il silenzio

Sentire

Trasmigrazioni

M'agg' sunnat'

Alberi in preghiera

Cosa vogliono i morti

Beati quelli

Pendolari

Per un fiammifero

Aurora nel cuore

Un apostrofo

Bagnato fradicio

Biciclette impiccate

Come un epitaffio

Senza farti cadere

Povere le tue mani

Un granello di sabbia

Vorrei vivere così

Né più mai

La poesia più bella

Ritorno al passato

Un disegno  nuovo 

La volta che t'amai di più

Non mi accorsi di te

Raccogliendo una margherita

Carezze

L'orologio di mio padre

Quanto è grande!

Sono diventato codardo

Mi sono ritrovato

Le case del mio paese

Diapason dell'anima mia

Ho fatto la luna

Mi basta

Il mio silenzio

Io non so

Ritorno alla mia terra

Un dubbio

La tua zolla rovesciata

Sei ritornato a lavorare

Pronto!

Il tuo ritorno a casa

Ti cercherò

Nessuno lo sa 

Filo d'un sogno

La tua voce

Una telefonata muta

Ancora solo e pensoso

Invidio il vento

Parole stentate

Carezze a confronto

Verrò io stelle

Parola di "Virgilio"

Ti spaventavano i miei occhi

Ti prende per le orecchie

Per dirti ti amo

Canti di Banzi

Sono stato fortunato

Le partenze da Palazzo San Gervasio

Per sentire la notte

Settembre a Banzi

La corriera del mio paese

Il mio amore per te

Un sogno da dimenticare

Care mie colline

Suoni antichi

Cose abbandonate

Mago della sera

Il tuo treno non arrivava mai

Così come sei

Cerco parole nuove

Penso a te

Vieni con me

Sarei venuto anch’io in Lombardia

A volte qualche nuvola

Il mio maestro Cozzabella

La chianca

Zio Nicola Di Meo

Francesco Fortunato

Primo amore

Sere d’estate

A mio padre

Preghiera

Tu sorridi già agli angeli

Si saranno accorti i passeri?

Parte della mia anima

A Banzi

Mi sembra incredibile

Sessant’anni di attesa

Il crescente

Sera d’agosto a Banzi

Panni appesi

Tempo di ruvide carezze

Nuvole

Masserie abbandonate

Pioggerellina

Il compare Michele Rigato

Mi piace ricordarti

Zio Peppe il postino

A Rocco Scotellaro

I lucani

Latrati

La condanna del Lavoisier

Il banditore Peppino Faggella

Una margherita per te

Quando arrivo a Banzi

Quanti anni!

Ancora una volta

Certe volte

Soltanto una volta

Facile poesia

Stalattiti della mia anima 

Maledetta primavera

Come rosa più bella di maggio

Fons Bandusiae

Amare significa

L'ultimo Icaro

Mi correrai incontro

Quando queste parole

Con un frullar d'ali

Non farò lo strozzino

A volte capita

Riesco solo

Se ti avanzerà

Promessa mantenuta

Alba a Banzi

Andavamo a spigolare

Nello sperduto universo

Io sai che farei?

Eutanasia del mio amore

L'ho chiuso a chiave

Chi sei tu?

Il cielo è servito

Nessuno aspetterà più il sole

Il mulino dei fratelli Giacomino

Languori di fine agosto

La piazza di Banzi

Tu comparirai

Aspetterò

Mi amerai così

Scenderà il silenzio

Perché arde il sole

Non ci sono riuscito

Ti ho amata

Solo l'eco

Quanto ti amai!

Ad libitum

Non sarò più io

Sarà un gran canyon

Perduta senza averti avuta

Se penso

Andrò a lottare

Pensavo

Soqquadro

Tu rendi tutto

Fiamma eterea

Ma io sono

Lezione d'amore

La tua goccia d'amore

Ancora tu

La mia strada

Come un'onda improvvisa

Giorni da sfogliare

Il lupinaio

Il mio flebile lamento

A che serve?

Un pittore divino

No

E ti porto sempre con me

Il tempo dell'amore

Il braciere

Ti cerco

Sarà davvero bello

Maria da Pietragalla

Il traino

Un amore rifranto

Guardo il sole

Arriva la sera

Fai una cosa importante

Clandestino nella notte

Al mercatino dell'usato

Perfettamente come prima

Un petalo del mio amore

Dirai una bugia

Ho fatto un sogno

Novità da casa

Qualche volta

Vedere

L'uccisore Bush

Per farti capire

Il canto dei merli

Quando penso a te

Il mondo che sogno

Un vulcano spento

Me li ricordo tutti

Sei una certezza

Capriole

Un timido amante

Scruto il vento

Fiori di tarassaco

La trebbia

Dove si poserà

Convegni d'amore

Metamorfosi

Per farti credere

Si leva dentro me

Stella cadente

Agognano le mie narici

Un traguardo ambizioso

Poesia in vacanza

Perdersi

Ripartenza dal sud

L'impronta

Parole

Chiederò al vento

Chi sono 

Una marea di dolcezza

Così sia

Specchio senza brame

L'ultima poesia d'amore

Luna pigra

L'ultima prova della tua esistenza

Ancora un ritorno

Mi ritorni in mente

A titolo originario

Parolacce

Un ricordo di Castelveccana

L'eco di Natale

Tenerezze

Vecchietti della mia strada

Non c'è mai nessuno

C'è sempre qualcuno

Sono Maurizio Costanzo

Per te con te senza te

Un'aiuola d'amore

Ti voglio sempre bene

Non dirmi che mi ami

Voglio essere con te

Un numero più grande

Scommesse in sms

Prologo al primo abbraccio

I corridori di Banzi

In compagnia delle mosche

Il mio paradiso

Le messe di Maria

Una domanda inutile

Chi mi avrà pensato oggi?

Tra le vecchie mura

Lasciati andare

A chi appartieni?

Vorrei spiarti

Il debito da saldare

Un fiore tra le tue mani

Campagna lucana

Eccezione grammaticale

Una verità

Trent'anni dopo

Un maglio dentro me

Il museo di casa mia

In qualche parte

Ci sentiamo

Aspettavate così un altro giorno

Penso spesso ai morti

Dove vanno a finire

Sulla vigna il cimitero

Non posso fingere

Parole smarrite

Potessi essere

Stimmate

 


 

 

 

 

HOME PAGE