PREGHIERA

Possa ancora una volta,
infinite volte,
contemplare i tuoi prati
tempestati di primule e margherite,
trifoglio, lampascioni e papaveri,
cardoni, finocchielle e rucola
e tante altre piante
cui chiedo scusa
per non conoscerne il nome;

abitati da delicate lumachine,
lucciole, grilli e lucertole;
festeggiati dalle rondini
accarezzati dal vento
adornati dalla rugiada:

mi sospender˛ in aria come una nuvola
per non sciupare un solo fiore
un solo filo d'erba
e lasciare tranquille formiche,
api, farfalle e lumachine
godere di tanta bontÓ.

TORNA A LATRATI            TORNA ALL'HOME PAGE