STELLE MARINE E CELESTI

Il 4 agosto 2018 mi trovavo a Cervia e potrebbe essere stato proprio quel giorno in cui sulla spiaggia apparvero diverse stelle marine, lì scaraventate dalla mareggiata notturna.

Mentre io guardavo quelle sfortunate creature, non so dove invece Pascal Ciuffreda stava osservando le stelle celesti, ed in particolare quelle che brillavano nei versi dei poeti.

Come ho fatto io con le stelle marine, anche lui ha raccolto le poetiche stelle celesti, facendo una collezione di quelle ritenute più belle, tra le quali quelle mie.

Mi piace riportare allora qua, tale e quale con la relativa introduzione del medesimo curatore, quella raccolta nell'esatto ordine come l'ho vista nella pagina web https://www.linkuaggio.com/2018/08/poesie-sulle-stelle-in-rima-per-bambini-e-filastrocche.html.

 

"Le poesie sulle stelle in rima per bambini e filastrocche sono state scritte dai poeti più famosi, quelli che, con semplici parole, riescono a parlare direttamente ai bambini, accendendo loro la curiosità di scoprire e la voglia di fare nuove esperienze. Componimenti poetici che fanno anche riflettere sull'immensità dell'universo.
Queste poesie sulle stelle in rima per bambini e filastrocche racchiudono la bellezza del cielo stellato con delle semplici ma bellissime parole. Molti poeti hanno descritto le stelle, come il grande Gianni Rodari, conosciuto per le sue poesie per bambini, e in questa raccolta abbiamo anche aggiunto una poesia di Antonio Carcuro che fa riflettere i più piccoli sull'immensità dell'universo. Abbiamo scelto solo le migliori, quelle che i bambini potranno anche imparare a memoria, visto che, alla loro età, è importantissimo esercitare la mente non solo con lo studio, ma anche con scioglilingua, poesie e filastrocche. Sulle stelle, si trovano un'infinità di componimenti poetici e alcuni li potrete leggere in questa nostra raccolta.
I genitori possono anche decidere di creare delle poesie in rima sulle stelle insieme ai propri figli: è un modo divertente che serve non solo per rendere ancora più solido il legame genitori-figli, ma anche per dare ai bambini l'opportunità di lavorare di fantasia. E vi assicuriamo che, se prestate loro la giusta attenzione, vi sorprenderanno con una filastrocca sulle stelle magnifica!
Ai bambini non manca di certo la fantasia e per questa ragione potranno scrivere diverse filastrocche e poesie sulle stelle, magari per il 10 agosto, in occasione della magica Notte di San Lorenzo, quando le stelle cadenti illuminano il cielo.

Di seguito troverete tutte le poesie famose sulle stelle in rima per bambini di cui vi abbiamo parlato, ma anche la nostra filastrocca sulle stelle."

STELLE SENZA NOME

 

I nomi delle stelle sono belli:
Sirio, Andromeda, l'Orsa, i due Gemelli.
Chi mai potrebbe dirli tutti in fila?
Son più di cento volte centomila.
E in fondo al cielo,
non so dove e come,
c'è un milione di stelle senza nome:
stelle comuni,
nessuno le cura,
ma per loro la notte è meno scura

 

 Gianni Rodari

 

 

LA MIA STELLA SORELLA

 

La mia stella sta nel cielo
si è avvolta nel suo velo
Dice che ha freddo nello spazio
e che non sopporta più il silenzio
Cosa posso fare per te, mia bella stella?
Hai forse bisogno di una sorella?
Ne hai tante nell'universo
Ma forse ognuna va per il proprio verso
Ci sarò io a farti compagnia
ogni notte, ogni mattina
anche quando non ti vedrò
io sempre ti penserò

Pascal Ciuffreda


FILASTROCCA DELLE STELLE

 

Le stelle sono tante,
un miliardo più mille,
sono api del cielo
con ali di scintille.
Le stelle son moltissime,
un triliardo più una,
tante piccole papere
che seguono la luna.
Le stelle sono petali
nel vento della notte,
cadute dalle nuvole
ma non si sono rotte.
Sono stelle cadenti,
sono puntine fisse,
e tutte sono altissime,
anche quelle più basse.
Le stelle son lassù,
e io sono quaggiù,
ma il cielo gira e volta
e non capisco più.
Io sono nelle stelle,
i cieli sono miei:
il buio è la mia pelle,
le stelle sono i nei.

 

Bruno Tognolini

 

 

OH MIE CARE STELLE!

 

Oh mie care stelle
che brillate tutte belle
di notte nel cielo nero
come un grande mistero!

Per caso riuscite a sapere
che mi piace starvi a vedere
e non appena mi riesco a svegliare
a voi subito mi metto a guardare?

Che fortunata però è la luna
che intorno a sé chi le piace raduna
ed insieme a loro può stare a giocare
guardarle da vicino ed accarezzare!

Io la vedo spesso divertirsi per ore
con le sette sorelle dell'Orsa Maggiore
sul grande carro la fanno accomodare
tra le costellazioni la portano a girare.

Prima però che arrivi suo papà il giorno
la luna al suo posto fa sempre ritorno
per lasciarsi sull'orizzonte adagiare
coprire da un manto di luce per riposare.

Allora pure voi andate pigramente a dormire
dove sia il vostro letto non riesco a capire
ma come un miracolo che sempre si avvera
so che in cielo ritornerete a brillare stasera.

Antonio Carcuro

 

 

10 febbraio 2019

HOME PAGE  LATRATI